EXTRA SCONTO 10% SOPRA I 75€ DI SPESA | SPEDIZIONE GRATUITA (AD AGOSTO 14GG LAVORATIVI)

Come insegnare il richiamo al proprio cane

Per chi ha un cane, sa bene quanto sia fastidioso quando non risponde al richiamo, ma data la natura stessa del nostro amico peloso, è normale sia più propenso a continuare a curiosare a giro piuttosto che seguire il “noioso” richiamo del padrone. 

Due Cani Harrier Adulti In Piedi Accanto Al Fiume

Cosa può distrarre il vostro peloso quindi?


I cani vedono il mondo non solo attraverso i loro occhi, ma principalmente attraverso il loro naso e il loro udito. I nostri amici a 4 zampe sono attratti da piste olfattive, altri cani, animali e animaletti vari che si muovono tra l’erba e nei cespugli, suoni provenienti da ogni parte. Il cane ha una quantità vastissima di stimoli di ogni tipo. Il nostro richiamo, a confronto di tutto ciò, spesso e volentieri non è minimamente avvertito.


Cosa dobbiamo fare per far sì che il nostro richiamo sia uno stimolo che possa prevalere?


Partiamo dalla base che il nostro richiamo ha un peso inesistente messo a confronto con gli stimoli ambientali. Dobbiamo capire come possiamo rendere importante per il nostro Fido il nostro richiamo.


Il richiamo è un esercizio difficile da portare a termine con successo, forse il più difficile di tutti perché il cane deve preferire noi rispetto agli stimoli che lo circondano. Di conseguenza, non basterà un solo tipo di rinforzo ma dovremo mettere insieme tutti i rinforzi esistenti.


Francesca Bonato, educatore cinofilo, ci spiega il suo metodo per addestrare i propri animali.


Per questo esercizio occorrono 2 palline uguali, 1 treccia o salamotto, bocconcini prelibati.

Sorridente Cane Da Addestramento Signora Nera Nel Parco Verde

Che tipo di rinforzi sono e come vengono usati?


  • Rinforzo sociale: una volta che il cane inizia a tornare, potete premiarlo con lodi e carezze
  • Rinforzo predatorio: una volta terminate le carezze, si passa alle 2 palline uguali. Inizia a lanciarle al cane vicino a te. Appena il cane ne lascia una a terra, lancia l’altra nello stesso modo.
  • Ora usiamo la treccia: la facciamo afferrare al cane, che inizierà a strattonarla. Dopo 10 secondi aspettiamo che il cane lasci in autocontrollo la treccia.
  • Rinforzo consumatorio: distribuire in serie 5-6 bocconi.


Con questo ordine di rinforzi si crea un’escalation attraente per il cane e il suo interesse nei confronti del padrone. Se l’allenamento è andato a buon fine, aumenteranno molto le probabilità che il cane torni dal padrone al richiamo.

Lascia un commento

Assistenza Totale: Telefono, Mail, Social
Spedizioni Veloci: 2-3 Giorni ad Ordine Evaso
Alta Qualità: Cappottini Unici e Made in Germany
Pagamenti Sicuri: Carte, Paypal o Contrassegno